Skip to main content
  1. Home >
  2. About Fujitsu >
  3. About Fujitsu EMEIA >
  4. Environmental Care >
  5. Progettazione e produzione

Progettazione e produzione

Fujitsu presta particolare attenzione all'impatto ambientale in ogni fase del ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione e la produzione fino al riciclo. L'azienda ha adottato una severa direttiva interna sulla progettazione e lo sviluppo ecocompatibili dei prodotti, applicabile per lo sviluppo di tutti prodotti di Fujitsu. L'Environmental Guideline FTS 03230 di Fujitsu mira a ridurre i rifiuti, diminuendo il consumo di energia ed eliminando le sostanze pericolose.

In linea con le direttive WEEE (Waste Electrical and Electronic Equipment) e RoHS (Restriction of the use of certain Hazardous Substances) dell'Unione europea, l'Environmental Guideline FTS 03230 garantisce la conformità alle normative ambientali dalla concezione fino all'ultimissima fase di vita del prodotto. La direttiva comprende una vasta gamma di istruzioni, dall'eliminazione graduale delle sostanze pericolose alla garanzia che tutti prodotti possano essere facilmente smaltiti e riciclati. La direttiva sull'ambiente è parte integrante di tutti i Master Purchasing Agreement con i fornitori di Fujitsu.

Fujitsu si impegna a realizzare prodotti in modo sostenibile. Ad esempio, l'azienda sfrutta al meglio le materie prime, l'energia e l'acqua durante la produzione, integrando cicli di riciclaggio nella catena di produzione. Inoltre, distillando l'acqua utilizzata per lavare le maschere di saldatura e le lastre di stampa durante il processo di produzione delle schede madri, è possibile riutilizzare il 99% dell'acqua.

Gli impianti di produzione presenti in Germania riescono a risparmiare in modo sostanziale sul consumo di energia e di materiali grazie a un'iniziativa di gestione ambientale. Alcune delle misure introdotte nella metà degli anni '90 hanno permesso di ridurre di oltre il 50% l'energia necessaria per la produzione di un PC nello stabilimento di Augusta. Presso questa struttura il consumo di energia continua a diminuire anche con l'aumentare della produzione.

Politica sull'uso di prodotti chimici
L'Environmental Guideline FSC 03230 di Fujitsu garantisce che l'impatto ambientale delle sostanze chimiche utilizzate per i propri prodotti venga mantenuto al minimo. Dal 1993, l'azienda è leader nel settore dello sviluppo e della produzione di PC ecologici. I prodotti ecologici, tra cui i thin client FUTRO, i PC professionali ESPRIMO e le workstation CELSIUS, utilizzano plastica ignifuga non alogenata e circuiti stampati non alogenati per schede madri e alimentatori.

La posizione nei confronti del cloruro di polivinile (PVC):
Fujitsu sta gradualmente eliminando l'uso del cloruro di polivinile (PVC), aggiungendolo all'elenco delle sostanze pericolose da evitare nell'Environmental Guideline FSC 03230. Il cloruro di polivinile non viene impiegato per gli alloggiamenti e le parti meccaniche dei prodotti Fujitsu. In generale, viene impiegato solo in mancanza di sostituti idonei. Tuttavia, in una prospettiva a lungo termine, l'azienda sta tentando di eliminare completamente il cloruro di polivinile, collaborando con i propri fornitori nella ricerca di sostanze alternative.

La posizione nei confronti dei ritardanti di fiamma bromurati (BFR):
In conformità con l'Environmental Guideline FSC 03230, nei prodotti di Fujitsu non vengono utilizzati ritardanti di fiamma polibromurati. Estendendo il requisito imposto dalla direttiva RoHS europea, l'uso di tali sostanze viene evitato anche negli alloggiamenti e nelle parti in plastica superiori ai 25 grammi di peso. Fujitsu ha ridotto il contenuto di cloro e di bromuro nei circuiti stampati dei prodotti ecologici dal 12% a meno del 0,15% e sta attualmente collaborando con i propri fornitori per sostituire l'uso dell'alogeno con sostanze alternative in grado di soddisfare i requisiti di prestazione dei prodotti, diminuendo il rischio di danni alla salute e all'ambiente.

La posizione nei confronti di antimonio, berillio e ftalato
In conformità all'Environmental Guideline FTS 03230, nei prodotti Fujitsu non vengono utilizzati il triossido di antimonio e il berillio, incluse leghe e composti, nonché determinati ftalati.

Tali sostanze vengono utilizzate in associazione con il triossido di antimonio in pochissimi componenti del computer solo in assenza di alternative all'impiego di ritardanti di fiamma bromurati (BFR). L'eliminazione dei BFR dal prodotto, alla quale stiamo lavorando e che contiamo di realizzare entro il 2010, determina anche l'eliminazione diretta dell'antimonio.

Il berillio non viene utilizzato in nessuno dei nostri prodotti.

Gli ftalati vengono impiegati come plastificanti nei prodotti di plastica, specialmente nei cavi contenenti cloruro di polivinile. Grazie al nostro impegno e poiché contiamo di eliminare il cloruro di polivinile entro la fine del 2010, intendiamo scoprire in quali altri componenti si concentrano gli ftalati.