Skip to main content

Una storia di successo che dura da oltre 30 anni

UNA STORIA DI SUCCESSO CHE DURA DA OLTRE 30 ANNI

I progressi che negli ultimi decenni hanno interessato il settore dell'High Performance Computing (HPC) possono essere descritti molto semplicemente: senza la ricerca Fujitsu, lo sviluppo del supercomputer sarebbe stato molto differente.  

Oggi Fujitsu è il provider di soluzioni HPC più grande ed esperto del mercato asiatico e guida l'offerta HPC in Europa fin dai primi giorni, offrendo ai clienti le conoscenze maturate dall'installazione di oltre 1.200 sistemi HPC.  

Negli anni '70, Fujitsu ha iniziato a collaborare con i clienti per realizzare molti dei sogni dell'umanità in settori quali la tecnologia aerospaziale, la meteorologia e l'astronomia, l'ambiente e l'energia, oltre a molti altri campi oggetto di ricerche aziendali. Pietra miliare di questa lunga storia è stato certamente FACOM 230-75APU, il primo supercomputer costruito da Fujitsu in Giappone nel 1977. Da allora, l'impegno di Fujitsu nel settore dell'High Performance Computing (HPC) si è trasformato in una storia di successo che continua ancora oggi, con risultati degni di nota nell'elaborazione vettoriale e scalare oltre che nelle architetture cluster. Esempi eccellenti dello sviluppo Fujitsu includono il sistema NWT (Numerical Wind Tunnel), il computer vettoriale più veloce del mondo lanciato nel 1993, e l'implementazione di un cluster Linux, il più potente di tutto in Giappone nel 2004, anno del suo rilascio. Nel 2011, il computer K, sviluppato da Fujitsu insieme all'organizzazione di ricerca giapponese Riken, si è classificato al primo posto nella classifica TOP500 dedicata ai supercomputer.  

Tappe fondamentali nello sviluppo di supercomputer da parte di Fujitsu in oltre tre decenni

Fujitsu milestones in developing supercomputers for more than three decades

Impressionante serie di successi

  • 1977: sviluppo del primo supercomputer giapponese, il "FACOM 230-75APU".
  • Dal 1982 in avanti: rilascio di una vasta gamma di modelli di elaborazione vettoriale come la serie VP-100, la serie VP-200 e la serie VP2000.
  • 1992: lancio dell'AP1000, con un'imponente architettura di elaborazione parallela basata su processore scalare standard del settore.
  • Giugno 1993: il sistema NWT (Numerical Wind Tunnel) conquista la prima posizione della classifica mondiale TOP500 per supercomputer. Il sistema NWT è stato sviluppato in collaborazione con il NAL (National Aerospace Laboratories, oggi noto come JAXA).
  • Giugno 1994 – Novembre 1995: il sistema NWT mantiene il primato.
  • 1993, 1994 e 1995: il sistema NWT riceve anche il premio Gordon Bell Prize.
  • 1993: la nostra serie VPP (Vector Parallel Processing), basata sulla prima architettura parallela vettoriale del mondo, offre prestazioni leader del settore.
  • 1996: lancio della serie AP3000.
  • 2002: unione tra la tecnologia vettoriale per supercomputer e la tecnologia server scalare su grande scala per creare il supercomputer più veloce del mondo, PRIMEPOWER HPC2500.
  • Giugno 2004: RSCC (Riken Super Combined Cluster), installato presso RIKEN e basato su nodi del cluster PRIMERGY RX200, viene riconosciuto tra i più veloci del Giappone della classifica TOP500.
  • Novembre 2008: il primo supercomputer FX1, installato presso il JAXA, ottiene il punteggio massimo per l'efficienza nella classifica mondiale TOP500.
  • Giugno 2010: il cluster PRIMERGY BX900, installato presso il JAEA (Japan Atomic Energy Agency), viene riconosciuto come il più veloce del Giappone nella classifica TOP500.
  • Giugno e novembre 2011: il K computer supera la barriera della velocità dei 10 petaflops, conquistando la prima posizione nella classifica mondiale TOP500 per supercomputer.
  • 2011: introduzione del PRIMEHPC FX10, che segna la commercializzazione di successo della potenza del supercomputing.