Skip to main content
  1. Home >
  2. About Fujitsu >
  3. News >
  4. Press releases >
  5. 2010>
  6. Si tratta di un un desktop virtuale in formato “tascabile” che garantisce l'accesso remoto sicuro in qualsiasi luogo

Fujitsu lancia il nuovo Portable Zero Client

Si tratta di un un desktop virtuale in formato “tascabile” che garantisce l'accesso remoto sicuro in qualsiasi luogo

Milano, ottobre 20, 2010

Fujitsu compie un importante passo avanti nell’estensione della propria strategia di virtualizzazione con gli Zero Client lanciando il nuovo Portable Zero Client. Questo dispositivo permette una connessione a macchine virtuali da qualunque unità, fissa o mobile, con connessione alla rete, in modalità plug-and-play

Il nuovo Portable Zero Client MZ900 garantisce livelli ottimali di sicurezza, flessibilità rispetto agli altri metodi di accesso remoto disponibili sul mercato, garantendo la possibilità di accedere in maniera sicura ai desktop virtuali aziendali.         Il dispositivo Portable Zero Client si basa su una memory stick USB. Il software presente su una partizione read-only dell'unità fornisce un meccanismo di accesso che, senza richiedere alcuna installazione, crea un punto di ingresso protetto tramite il quale l'utente può eseguire il login nell'immagine del proprio desktop Zero Client da qualsiasi parte del mondo. Solo una volta completate le procedure di connessione e autenticazione è possibile accedere ai dati sensibili residenti su una parte crittografata del dispositivo. Una volta disconnesso, il Portable Zero Client non lascia alcuna traccia dello storico delle attività eseguite sulla macchina ospite.

Questo approccio garantisce tutti i vantaggi della virtualizzazione desktop facendo risparmiare alle imprese tempo e risorse, e favorendo un aumento della flessibilità e della produttività dei loro dipendenti che possono accedere a dati e applicazioni senza bisogno di unità fisiche, basta semplicemente una macchina in rete ad esempio un notebook. Portable Zero Client permette inoltre di migrare alle infrastrutture Zero Client utilizzando l'hardware già esistente, proteggendo quindi gli investimenti IT già compiuti.

Con questo nuovo prodotto Fujitsu affronta anche un altro rischio importante che tipicamente interressa la forza lavoro mobile, ovvero quello della compromissione dell'accesso sicuro a causa di una macchina ospite affetta da virus o “cavalli di Troia” (Trojan). Le reti aziendali sono protette dalle minacce in quanto le macchine ospiti non sono in grado di modificare il software di connessione e autenticazione del Portable Zero Client. Il fatto che quest'ultimo integri su una partizione protetta il software per l'accesso sicuro necessario a completare il processo di login garantisce anche la tutela contro l'eventuale presenza su macchine host di malware che potrebbero registrare connessioni e tasti premuti.

Giuseppe Magni, Direttore Marketing di Fujitsu Technology Solutions, ha così commentato: “I crescenti spostamenti dell'attuale forza lavoro pone nuovi e importanti problemi alle imprese che si vedono obbligate a scegliere tra limitare gli accessi o ridurre la produttività. Abbiamo messo a punto il dispositivo Portable Zero Client per garantire il meglio delle due possibilità – un'estensione sicura dell'infrastruttura Zero Client che va ben oltre i confini fisici di un'azienda. Ora i dipendenti “mobili” potranno davvero mettere in tasca il loro desktop e portarlo con sé ovunque vadano, avendo la completa certezza di una protezione costante dei loro dati a prescindere da dove si connettono alla rete”.

Note

Visitateci anche sul Web:

Twitter: http://twitter.com/Fujitsu_TS

Facebook: http://www.facebook.com/Face2Fujitsu

E-magazine Fujitsu: www.tech4green.it

Press Contact Fujitsu Technology Solutions Elena Bellini, Marketing & Communication Manager Tel +39 02 26593 208 – elena.bellini@ts.fujitsu.com



Date: 20 ottobre, 2010
City: Milano